Tag

Style

Browsing

Quante volte ti capita di stare in crisi davanti al tuo armadio con  un’infinità di vestiti e accessori e  quella sgradevole sensazione di non avere niente da mettere? Il solo sentire nominare il cambio di stagione ti sembra un incubo che di volta in volta ti obbliga a far migrare pile di indumenti che non indossi da secoli da una parte all’altra?
Allora questo articolo fa al caso tuo! 

Per organizzare una volta e per sempre il mio guardaroba, in modo intelligente, parto dalla regola dei capi basici e naturalmente dall’ordine.Questo è il primo di una serie di articoli dedicati a semplificarti la vita e costruire il tuo personalissimo stile.
Per questo organizzare l’armadio in modo strategico è il primo fondamentale passaggio.

A COSA SERVE?
Prima di tutto a renderti davvero conto di cosa c’è nel tuo guardaroba, Secondo a evitare futuri errori di shopping per evitare di comprare sempre le stesse cose e non incorrere nel classico errore di non possedere i cosiddetti capi- basici o Key pieces che ti svoltano la vita!


RE- STYLING, RIORDINO, ORGANIZZAZIONE;  insomma il modo migliore  per facilitarti la vita la mattina appena sveglia e non temere mai più di chiederti:  -Che cosa mi metto oggi? –

5 STEP PER ORGANIZZARE IL PROPRIO ARMADIO

Idee Cabina armadio

Per renderti più semplice e divertente il processo e perfetto il risultato, ho riassunto il tutto in 5 passaggi fondamentali che richiedono almeno una mattinata di lavoro (ne vale la pena, credimi) La domenica oppure un giorno libero.

1 SVUOTA TUTTO (tira fuori ogni cosa all’interno dell’armadio)

2 PROVA TUTTO (davanti allo specchio)

3 FATTI DELLE DOMANDE (quando è stata l’ultima volta che l’ho indossato?/mi sta bene? è in buone condizioni?)

4 TENERE/DARE VIA (vendere, riadattare, donare)

5 FAI UNA LISTA (di tutto ciò che tieni, ti sarà utilissima!)

                                                         ~
                                                                                

 Togli tutto fuori dall’armadio (intendo anche scarpe, borse, accessori) e incomincia a provare i capi davanti a uno specchio ed essere totalmente oggettiva.(fallo con un’amica oppure chiamami!)
A questo proposito è necessario  porsi le seguenti domande.

  •  Quando è stata l’ultima volta che l’ho indossato?
    Se l’ultima volta risale ai tempi del liceo, è ora di liberarsi di quell’oggetto a meno che non sia un pezzo vintage particolarmente significativo o prezioso altrimenti rischiate di ritrovarvi negli anni sommerse da cose che riducono il vostro spazio vitale sempre di più e che offuscano di conseguenza la vostra mente!
  • E’ in buone condizioni o è usurato/rovinato? Si può riparare o riadattare?
    Getta via soltanto ciò che è davvero liso, usurato, scolorito ed irreparabile. Tutto quello  che invece  ha soltanto bisogno di una riparazione o di modifiche, puoi portarlo dalla tua sarta di fiducia o farlo tu stessa se sei brava a cucire.
    Ci sono moltissimi modi per trasformare un abito o un accessorio: cambiare la scollatura a un vecchio vestito oppure trasformare un foulard in un top o ancora rivestire cerchietti ed elastici con vecchi pezzi di stoffa (molto di tendenza adesso
  • Mi sta davvero bene, ovvero, mi sento a mio agio?

    Tenere un oggetto che non ci calza a pennello o che non ci fa sentire a nostro agio mentre lo indossiamo serve soltanto a creare disagio psicologico e logistico, per cui è ora di liberarsi di tutto ciò che è della taglia sbagliata o di un colore inadatto.

 

Dopo aver risposto onestamente a tutte quelle domande è il momento di fare 2 mucchi:

 

 DividI i capi in 2 pile: quello che terrete e quello che andrà via.

Dopo aver selezionato le cose da riparare o riadattare, puoi avvalerti delle innumerevoli app e portali online dove vendere i tuoi oggetti: è semplicissimo.In alternativa considera l’idea di donare(ci sono moltissime associazioni a cui rivolgersi) o regalare ad amici/parenti/conoscenti etc.

 

Infine, fai una lista di tutto ciò che possiedi. L’obiettivo finale è quello di creare un guardaroba funzionale*composto da pezzi che realmente ti piacciono adatti a un’infinità di outfit differenti. 

Lista contenuto armadio

*più avanti se ti interessa dedicherò un articolo a come creare un guardaroba a capsule ovvero diviso per esigenza e ore del giorno. 

Perchè saper organizzare l’armadio è cosi importante? 

  1. Perchè è la base per definire il proprio stile ed avere un guardaroba funzionale e chic!
  2. Serve risparmiare tempo:non ti troverete più con l’armadio sovraffollato e niente da mettere, un notevole guadagno di preziosi minuti persi a cercare abbinamenti e soluzioni per vestirsi la mattina. 
  3. Terzo:avere chiaro quello che hai, ti aiuterà  a  risparmiare denaro spesso sperperato in acquisti senza criterio dettati da momenti di shopping compulsivo e non necessario, specialmente nel periodo dei saldi.

    Wardrobe Must- have

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire l’argomento e definire il tuo stile, sono a tua completa disposizione per rispondere a domande e curiosità o aiutarti a riorganizzare il tuo armadio! 😉

 

“Everything in life happens for a reason and the reason is you, your attitude: the way you set your thoughts, the words you speak, your everyday habits, the way you wear,  Your choices and your step can lead you everywhere you want and make you achieve your goals! That’s why your MINDSET is the most important thing ever.

MNDST brand  born from two enterpreuners friends Friederich and Maartin from Berlin and Netherlands whom aim is to inspire  different people from all over the world to go beyond what the already know. Theirs quality sweaters and stuff message is: no matter who you are, where you come from, with the right mindset there ain’t no mountains  high enough you can’t reach, you just can and succeed!

Frederich
Marteen

I coudn’t agree more, and you?

Is yours a fixed Mindset or a Growth one?
It’s up to you, you can’t control anybody else’s mind but yours.
The way you react to your failure. If you see it as an opportunity to grown, you are on  the right way!
Sometimes we all need to remind us simple things: You can make it, you can control the way you think. It looks so easy but often we forget it.

Then MNDST is here to remind it 😉

 

 

 

Set your Mind

 

MNDST in the world
Marta In Rome

 

Quando si tratta di stampe , a volte ci lasciamo trasportare dall’entusiasmo dello shopping senza considerare i colori che più ci donano o i pezzi che già abbiamo nel nostro armadio ed ecco che ci troviamo con l’ennesima camicetta o gonna non in sintonia con i nostri colori e col nostro stile
Errori che si possono evitare  con un pizzico di organizzazione  e con la regola dei classici!

LA REGOLA DEI CLASSICI

Quando siete in dubbio  optate per un classico: è senza tempo, va oltre le mode e le tendenze del momento, si presta a infinite combinazioni e definisce il vostro stile.

Naturalmente la regola dei classici vale per qualsiasi cosa, che sia un capo di abbigliamento( pantaloni, gonne, top, giacche) o un accessorio (borse, occhiali, cinture etc)  e naturalmente anche  stampe e tessuti(in questo caso la qualità è determinante) , ce ne sono alcuni intramontabili che una volta acquistati non tradiranno mai. Di anno in anno vi si presenteranno in diverse coniugazioni, forme e colori ma  saranno sempre di grande attualità.
Questa è la volta del tartan, la cui versatilità è elevatissima: dai capi spalla in poi, si adatta a tutto e a tutti!

Tartan style

Qui lo vedete in una gonna asimmetrica nei classici colori del rosso e nero, abbinato a una semplice t -shirt. Mi è sembrato il modo migliore per inaugurare l’autunno.  🙂

Rione Monti

La cornice è lo splendido Rione Monti a Roma: uno dei quartieri più antichi della capitale, mi piace perchè è un classico meno ostentato rispetto alle mete più conosciute e le sue stradine riservate  fanno quasi dimenticare di essere in una grande e caotica città.

Rione Monti Style
Vintage Shop in Monti

Vengo a Monti quando voglio fare un pò di shopping alternativo(tra boutique di nicchia, artigianato, vintage e design c’è solo l’imbarazzo della scelta) , scoprire nuovi deliziosi ristorantini e bistrot( dall’etnico alla tipica trattoria romana)  o semplicemente a fare una passeggiata e sedermi sulla scalinata di piazza Madonna dei Monti  per respirare l’atmosfera del quartiere: mi piace il netto contrasto tra la sua storia e la freschezza del presente che lo rende uno dei quartieri più cool della città.

Vintage mood
Rione Monti

 

Penso che non mi stancherò mai di Monti, proprio come non mi stancherò del Tartan :-))

E voi che ne pensate? Vi Piace il Tartan? Cosa vi piace di più di Rione Monti? 

Se non lo avete ancora visitato e vi servono consigli e suggerimenti, scriveteci! Saremo felicissimi di rispondere alle vostre domande su cosa fare e dove andare a Monti. 🙂

Street Style Art