Tag

chic

Browsing

Quali sono i capi base di un guardaroba funzionale e organizzato?
Sono tutti quelli che vanno al di là delle mode, delle stagioni e come dice la parola stessa sono i capi basici, i classici ovvero il punto di partenza per creare stili  e abbinamenti diversi , che ti permettono di cambiare look facilmente in base alle tue esigenze:in poche parole la spina dorsale di un guardaroba funzionale.

Va da da se che  avere un armadio ricco di capi basici (pezzi chiave) sia la cosa fondamentale per ottimizzare al meglio il tempo e ottenere uno stile che ti valorizza alla perfezione e sia all’altezza delle tue aspettative.
Come si fa però a stabilire quali sono i tuoi basici essenziali? 
I capi base, sono tutti quelli che ti semplificano la vita, quelli più versatili, che usi più spesso, con cui ti senti più a tuo agio, funzionali , che si abbinano più facilmente e che ti permettono di  creare più look possibili.

Ecco perchè crearsi un armadio provvisto di tutti gli elementi essenziali è assolutamente fondamentale per creare combinazioni e look diversi flessibili e adattabili per risolvere ogni situazione.

Quando fate fatica a fare gli abbinamenti e restate imbambolati davanti all’armadio, spendendo tempo prezioso per ottenere alla fine un look poco soddisfacente, significa una sola cosa: che vi mancano le basi! 
Il modo migliore per creare una lista dei capi base essenziali è capire quali sono le lacune del tuo guardaroba, cosa importantissima per fare shopping in modo intelligente, evitando sprechi per raggiungere l’obiettivo finale di avere un guardaroba perfettamente organizzato e funzionale.

Ecco un esempio di un guardaroba con 15 capi base multifunzionali

Un esempio di guardaroba con 15 Capi base multifunzionali


– t shirt bianca/nera
– camicia bianca/denim
– top semplice con spalline larghe o sottili ( in base a esigenze personali)
– pullover/cardigan 

– giacca di pelle,
– blazer-giacca  ,
– trench
– Utility Jacket( quella iconica è verde militare ma può essere anche di un altro colore basico o in denim ( ad esempio scamociata color biscotto è ritornata alla grande, scovatela nei negozi vintage o cercate nell’armadio delle vostre mamme 😉
– jeans, pantaloni classici, shorts, gonna, tubino nero

Classic Utility Jacket
Suede Utility Jacke
6 pezzi basici essenziali da alternare

CON DELLE BUONE BASI, HAI UN’INFINITA’ DI OPZIONI

Una volta chiarito il principio generale dei capi basici  e le mille combinazioni che ci permettono di fare: la domanda è: cosa c’è nel mio guardaroba e di cosa invece ho davvero bisogno? 

Per individuare esattamente i tuoi basici e avere davvero chiaro il concetto, ti suggerisco di rispondere alle seguenti domande.

Di cosa non posso fare a meno?

  • Se dovessi scegliere soltanto una trentina di pezzi del mio armadio quali sono quelli di cui non potrei mai fare a meno?
  • Hai presente quando si è costretti a selezionare abiti da far entrare in valigia  x un viaggio? Ecco non avete scelta, fate una lista, siate risolute e sincere e troverete i vostri essenziali!  
  • Quali sono le cose che metti  più spesso?

Capire bene quello che possiedi e che indossi più di frequente definisce la lista dei tuoi capi chiave essenziali, può trattarsi di un blazer di cui non puoi fare a meno, di un paio di jeans che ti calzano a pennello o di una semplice t-shirt bianca 

  • Quali sono i colori basici  che indossi di più?I colori base sono quelli che permettono un’ampia gamma di combinazioni e che si completano a vicenda e che creano i presupposti per abbinamenti con altri colori, ad esempio: nero, blu, bianco, beige, cammello, verde militare, possono essere validi esempi. 
COLORI BASE
  • In quali occasioni hai più difficoltà a vestirti?
    Se ci sono momenti particolari in cui fai fatica a decidere cosa indossare, è probabile che ti manchino pezzi chiave che ti svolterebbero la vita in quelle occasioni.Ti disperi davanti all’armadio  quando hai un’uscita la sera con le amiche? Forse ti manca un abito nero che calzi a pennello o un top con spalline multitasking che va bene su tutto.
    Non sai cosa mettere per essere carina anche quando fa freddo? Forse un bel cappotto dal taglio classico e chic o una giacca di pelle classica sono qualcosa di cui hai disperatamente bisogno!
    Elenca le volte in cui hai più difficoltà a vestirti e cerca di capire quali elementi chiave potrebbero risolvere la situazione.

Quali sono le cose che vorresti ma che pensi di non poterti permettere?
Non è detto che nella lista dei tuoi capi chiave tu debba rinunciare a qualcosa di prezioso o costoso solo perchè pensi di non potertelo permettere.
Ci sono capi come una bella giacca di pelle o un cappotto che ti veste perfettamente su cui vale davvero la pena di investire.
Rivolgerti a noi può essere un’ottima soluzione se desideri acquistare capi di qualità a prezzi scontati. La nostra continua ricerca e partnership con boutique e fornitori è a tua completa disposizione.

 

Cappotti classici: immancabili!

SHOPPING

Una volta fatto l’elenco dei pezzi mancanti, quelli che renderebbero il tuo guardaroba davvero significativo semplificandoti la vita, il nostro staff è a disposizione per suggerirti il modo migliore e più adatto alle tue esigenze per fare shopping. Grazie alla nostra consulenza e un’accurata ricerca selezioneremo boutique e negozi adatti alle tue esigenze e al tuo portafoglio, facendoti risparmiare tempo e assicurandoti un buon investimento.

L’IMPORTANZA DI SPENDERE MEGLIO

Quando si tratta di CAPI BASICI, è una buona idea spendere quanto più ci si possa permettere (entro limiti ragionevoli).
Questo perché è cosa buona e giusta che  i capi basici siano investimenti che durano a lungo e di ottima qualità.  Il VINTAGE a questo proposito può essere un’ottima soluzione e un buon compromesso qualità prezzo!

Quando acquistate un capo basico, assicuratevi che sia versatile: che possiate utilizzarlo per almeno 4 outfits. E’ un ottimo presupposto per qualsiasi acquisto futuro! 

 

Se volete una valida guida provate la nostra  Vintage Shopping Experience personalizzata, per cogliere i segreti dello shopping vintage nella Capitale! 

Back To Basic

 


A PROPOSITO DI COLORI
Parleremo a lungo dei colori nei nostri prossimi articoli ma visto che parliamo di basico, per il momento vi suggerisco di acquistare i capi nei colori fondamentali che si prestino a quante più possibili combinazioni.
Sono quelli più classici, i fondamentali che non hanno tempo nè stagione e resistono alle mode e alle tendenze.
Qualche esempio? nero, bianco, blu, grigio, cammello, marrone.   (Cfr. vedi tabella colori sopra)

Siamo a vostra completa disposizione per sistemare il vostro armadio, supportarvi per uno shopping funzionale, intelligente e senza sprechi! 

NON ESISTATE A CONTATTARCI 😉

 

Quante volte ti capita di stare in crisi davanti al tuo armadio con  un’infinità di vestiti e accessori e  quella sgradevole sensazione di non avere niente da mettere? Il solo sentire nominare il cambio di stagione ti sembra un incubo che di volta in volta ti obbliga a far migrare pile di indumenti che non indossi da secoli da una parte all’altra?
Allora questo articolo fa al caso tuo! 

Per organizzare una volta e per sempre il mio guardaroba, in modo intelligente, parto dalla regola dei capi basici e naturalmente dall’ordine.Questo è il primo di una serie di articoli dedicati a semplificarti la vita e costruire il tuo personalissimo stile.
Per questo organizzare l’armadio in modo strategico è il primo fondamentale passaggio.

A COSA SERVE?
Prima di tutto a renderti davvero conto di cosa c’è nel tuo guardaroba, Secondo a evitare futuri errori di shopping per evitare di comprare sempre le stesse cose e non incorrere nel classico errore di non possedere i cosiddetti capi- basici o Key pieces che ti svoltano la vita!


RE- STYLING, RIORDINO, ORGANIZZAZIONE;  insomma il modo migliore  per facilitarti la vita la mattina appena sveglia e non temere mai più di chiederti:  -Che cosa mi metto oggi? –

5 STEP PER ORGANIZZARE IL PROPRIO ARMADIO

Idee Cabina armadio

Per renderti più semplice e divertente il processo e perfetto il risultato, ho riassunto il tutto in 5 passaggi fondamentali che richiedono almeno una mattinata di lavoro (ne vale la pena, credimi) La domenica oppure un giorno libero.

1 SVUOTA TUTTO (tira fuori ogni cosa all’interno dell’armadio)

2 PROVA TUTTO (davanti allo specchio)

3 FATTI DELLE DOMANDE (quando è stata l’ultima volta che l’ho indossato?/mi sta bene? è in buone condizioni?)

4 TENERE/DARE VIA (vendere, riadattare, donare)

5 FAI UNA LISTA (di tutto ciò che tieni, ti sarà utilissima!)

                                                         ~
                                                                                

 Togli tutto fuori dall’armadio (intendo anche scarpe, borse, accessori) e incomincia a provare i capi davanti a uno specchio ed essere totalmente oggettiva.(fallo con un’amica oppure chiamami!)
A questo proposito è necessario  porsi le seguenti domande.

  •  Quando è stata l’ultima volta che l’ho indossato?
    Se l’ultima volta risale ai tempi del liceo, è ora di liberarsi di quell’oggetto a meno che non sia un pezzo vintage particolarmente significativo o prezioso altrimenti rischiate di ritrovarvi negli anni sommerse da cose che riducono il vostro spazio vitale sempre di più e che offuscano di conseguenza la vostra mente!
  • E’ in buone condizioni o è usurato/rovinato? Si può riparare o riadattare?
    Getta via soltanto ciò che è davvero liso, usurato, scolorito ed irreparabile. Tutto quello  che invece  ha soltanto bisogno di una riparazione o di modifiche, puoi portarlo dalla tua sarta di fiducia o farlo tu stessa se sei brava a cucire.
    Ci sono moltissimi modi per trasformare un abito o un accessorio: cambiare la scollatura a un vecchio vestito oppure trasformare un foulard in un top o ancora rivestire cerchietti ed elastici con vecchi pezzi di stoffa (molto di tendenza adesso
  • Mi sta davvero bene, ovvero, mi sento a mio agio?

    Tenere un oggetto che non ci calza a pennello o che non ci fa sentire a nostro agio mentre lo indossiamo serve soltanto a creare disagio psicologico e logistico, per cui è ora di liberarsi di tutto ciò che è della taglia sbagliata o di un colore inadatto.

 

Dopo aver risposto onestamente a tutte quelle domande è il momento di fare 2 mucchi:

 

 DividI i capi in 2 pile: quello che terrete e quello che andrà via.

Dopo aver selezionato le cose da riparare o riadattare, puoi avvalerti delle innumerevoli app e portali online dove vendere i tuoi oggetti: è semplicissimo.In alternativa considera l’idea di donare(ci sono moltissime associazioni a cui rivolgersi) o regalare ad amici/parenti/conoscenti etc.

 

Infine, fai una lista di tutto ciò che possiedi. L’obiettivo finale è quello di creare un guardaroba funzionale*composto da pezzi che realmente ti piacciono adatti a un’infinità di outfit differenti. 

Lista contenuto armadio

*più avanti se ti interessa dedicherò un articolo a come creare un guardaroba a capsule ovvero diviso per esigenza e ore del giorno. 

Perchè saper organizzare l’armadio è cosi importante? 

  1. Perchè è la base per definire il proprio stile ed avere un guardaroba funzionale e chic!
  2. Serve risparmiare tempo:non ti troverete più con l’armadio sovraffollato e niente da mettere, un notevole guadagno di preziosi minuti persi a cercare abbinamenti e soluzioni per vestirsi la mattina. 
  3. Terzo:avere chiaro quello che hai, ti aiuterà  a  risparmiare denaro spesso sperperato in acquisti senza criterio dettati da momenti di shopping compulsivo e non necessario, specialmente nel periodo dei saldi.

    Wardrobe Must- have

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi approfondire l’argomento e definire il tuo stile, sono a tua completa disposizione per rispondere a domande e curiosità o aiutarti a riorganizzare il tuo armadio! 😉