La differenza che c’è tra il Matcha e il semplice thé verde?
Sta sia nella forma che nella sostanza.

Quando si parla di Thé verde bisogna considerare che ne esistono innumerevoli varietà e di provenienze diverse, ognuna con aroma e caratteristiche differenti.

Solitamente quello che differenzia i Thé sono il tipo di pianta, i tempi di raccolta, la fermentazione, tutte cose che lo rendono più o meno ricco di benefiche proprietà.

Il Matcha verde giapponese è un tipo di Thé che viene fatto crescere al riparo dal sole, le foglie vengono raccolte a mano e polverizzate con macine in pietra.
Quello che si ottiene è una polvere pregiata e molto fine, color verde smeraldo, aromatica e ricca di polifenoliantiossidanti e aminoacidi che la rendono preziosissima per contribuire a rinforzare il nostro sistema immunitario.

Studi recenti hanno dimostrato che nel Matcha il contenuto di antiossidanti è circa 140 volte superiore a quelli presenti nel classico thé verde.

Va da sé che la sua forma in polvere prevede la preparazione non più per infusione, bensì per sospensione, cioè si allunga la polvere in acqua tiepida e si amalgama con un’apposito frullino in legno.

PROPRIETÀ

I benefici che apporta sono tantissimi: antinvecchiamento, antinfiammatorio, riduce l’acidità gastrica, è diuretico, ottimo nelle diete dimagranti perché  in grado di ridurre il senso di fame.
Tiene a bada il diabete, l’ipertensione e riduce il livello di colesterolo nel sangue.

In ogni caso evitate di eccedere nell’uso perché contiene anche una discreta percentuale di caffeina essendo una polvere molto concentrata. Per questo si consiglia sempre di diluirne piccolissime quantità in acqua.

Come potete utilizzarlo? In mille modi, io preparo perfino un fantastico Tiramisù al Matcha che oltre che bello a vedersi è sublime al palato.

In questo caso ve ne suggerisco uno semplice e veloce per sfruttare i suoi benefici.
Matcha thé verde

MATCHA LATTE

 Altro non è che un cappuccino al thé verde, è a dir poco delizioso.

INGREDIENTI

  • ½ CUCCHIAINO DI MATCHA
  • 25 gr di Acqua (4 cucchiai c.ca)
  • 1 tazza di latte (io uso soia/riso o mandorla)

PROCEDIMENTO

Scaldate l’acqua ma non fatela bollire, aggiungetela al matcha finché non sono amalgamate.

Per fare questo la ricetta originale prevede l’uso di un frustino in bambù, chasen, ma io utilizzo un aerolatte.

Schiumate il latte, sempre con l’aerolatte o con lo strumento che avete in casa e aggiungete il matcha e otterrete un’ottimo cappuccino verde ricco di antiossidanti!

Buona Colazione a tutti!


Dove comprare il Matcha:
Iafstore

Potrebbe interessarti anche:
Fittea

Author

Write A Comment